Cultura&Storia palio-del-daino-mondaino

Pubblicato in agosto 20th, 2015 | da Daniele

28mo PALIO DEL DAINO A MONDAINO



Mondaino, borgo medievale dell’entroterra riminese, nel 1459 assistette ad un evento storico particolarmente significativo che sancì la pace tra le Signorie Malatesta e Montefeltro. È per ricordare e ricostruire quel periodo di prosperità che ogni anno si svolge il Palio del Daino. Quest’anno dal 20 agosto al 23 agosto.

Li festeggiamenti sono detti per rammemorare lo giorno ne lo quale in un poggetto del tereno de mondaino el conte federico da montefeltro se abocò con sigismondo malatesta signore de arimino et se faranno feste assai come allhora. Per quattro giorni continovi le contrade de lo borgo, castello, contado et montebello, se disfideranno ne li giochi et governeranno le taverne per lo conforto de li voti stomaci et de le gole arse. Ne le vie se troveranno pancarelle et botteghe con le cose de tutte le arti e li mestieri et musici, cantori, giocolieri, trampolinieri et altri spectaculi daranno alquanta gioia che est cibo giusto et salutare de l’anima et de lo corpo et parte bona de la vita.

Come si legge, infatti, nelle cronache riportate da Ser Guerriero da Gubbio, nel novembre del 1459 Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro si incontrarono in quel di Mondaino per sancire una tregua fra le due Signorie. Il “Palio de lo Daino” rappresenta questo momento di festa nel quale le contrade di Mondaino – Borgo, Castello, Contado e Montebello – si sfidano nel palio per aggiudicarsi l’ambito titolo.

Il gioco, in programma nella giornata di domenica, è diviso in due parti. La prima è la “corsa delle oche” a cui segue il torneo vero e proprio, una sorta di “quattro cantoni” in cui ogni volta viene escluso un giocatore.

Per le vie del paese si troveranno più di 100 selezionati artigiani, che daranno dimostrazione della lavorazione dei metalli, dei tessuti, del vetro, della carta e delle pelli per riscoprire manualità ormai divenute rare o perdute. All’interno delle botteghe e lungo le vie del borgo si potranno ammirare all’opera maiolicari, pittori, armaioli, liutai, amanuensi, miniatori e intarsiatori, mentre le melodie rinascimentali verranno riproposte per le strade e le piazze. Non mancheranno punti ristoro assolutamente a tema con “cibo giusto et salutare de l’anima e de lo corpo”.

Gruppi di ricostruzione storica, antichi mestieri, artigiani, arti, botteghe, musici, cantori e giocolieri, spettacoli, oltre che le emozionanti sfide delle contrade, saranno dunque i protagonisti delle quattro serate mondainesi. La notevole accuratezza filologica e la cura di ogni particolare hanno reso il Palio de lo Daino tra le più affermate manifestazioni a livello nazionale, riconosciuta dal Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche.

Info, programma, costi e istruzioni per raggiungere Mondaino dal sito ufficiale.




Tags: , , , ,




Back to Top ↑

  • Monumenti storici, architettura, arte e folklore che rappresentano il patrimonio culturale di una terra così ricca. Crocevia di popoli e sovrani, personaggi storici e artisti, signorie e nobili famiglie. Meraviglioso paesaggio che raccoglie e custodisce grandi testimonianze. I luoghi raccontano la storia delle persone che qui hanno visto incrociare i propri cammini. I paesaggi custodiscono storie, segreti, leggende da ascoltare per rimanerne incantati.


  • DILLO CHE AMI CULTURA E STORIA

  • ROMAGNA.COM HOTEL COLLECTION

  • ROMAGNA.COM su FACEBOOK

  • ROMAGNA.COM NEWS