Natura&Territorio tredozio, sagra dell'uovo

Pubblicato in marzo 25th, 2016 | da Mattia

53° SAGRA E PALIO DELL’UOVO A TREDOZIO



Si rinnova anche quest’anno nei giorni di domenica 27 e lunedì 28 marzo la tradizione pasquale di Tredozio, ridente borgo dell’Appennino forlivese che si appresta a celebrare la 53° Sagra e Palio dell’Uovo, con un tripudio di mostre, uova e gare, per adulti e piccini, aventi filo conduttore un prodotto tipico locale di grande qualità: l’uovo.

Gli eventi in programma sono tanti e vari: dalla battitura dell’uovo sodo tra i rioni cittadini che avrà luogo nella mattinata e nel pomeriggio di domenica presso la chiesa cittadina, lo stesso giorno è in programma il Campionato delle Sfogline, dove cuochi e “azdore” faranno sfoggio della loro abilità culinaria nel declinare questo gustoso prodotto, a Pasquetta inoltre si terrà l’atteso Palio dell’Uovo, con molte gare divertenti e la Disfida dell’Uovo tra i comuni di Tredozio e Arcevia.

Da non perdere anche il Campionato Nazionale dei Mangiatori di Uova Sode, dove gli aspiranti campioni si cimenteranno nel mangiare il maggior numero di uova nel minor tempo possibile. Il trofeo è detenuto dal tredoziese Fausto Ricci, che è riuscito ad ingoiare 22 uova in appena 3 minuti.

Subito dopo il pubblico  si disputerà l’11°Palio Femminile. Disfida sulle 4 gare non meno avvincente di quello maschile della Pasquetta per la forte contrapposizione che anima nei generi i gruppi rionali.

Il 28 marzo alle 15  avrà luogo invece il Palio Maschile di Pasquetta, con la sfilata dei quattro gruppi rionali con i rispettivi carri allegorici seguito dalle gare. La festa sarà inoltre corredata dalla cosiddetta “strada delle uova“, disseminata di bancarelle ambulanti aventi sempre come tema l’uovo. Chi volesse proseguire nella scoperta della cucina tipica del borgo potrà farlo in uno degli agriturismi locali.

L’ingresso costerà 3 euro alla sagra e 5 euro al Palio.




Tags: , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Itinerari nel verde, borghi e castelli, segreti del territorio da custodire e scoprire nell’entroterra romagnolo. Un entroterra che appassiona la mente, conquista il palato e soddisfa la vista grazie a prodotti tipici, numerosi eventi e panorami mozzafiato. Per la sua conformazione, il territorio è perfetto per itinerari rigeneranti a piedi o su due ruote, per vivere la vacanza coniugando vita all’aria aperta, attività sportiva e amore per l’ambiente.


  • DILLO CHE AMI NATURA E TERRITORIO

  • ROMAGNA.COM HOTEL COLLECTION

  • ROMAGNA.COM NEWS


  • ROMAGNA.COM su FACEBOOK