ITINERARIO A SANTARCANGELO DI ROMAGNA



A quindici minuti dal mare e prossimo alle prime colline, il paese di Santarcangelo di Romagna è animato e popolato in ogni stagione. Grazie ad un saldo legame con il proprio passato, mantiene vive storia e tradizioni attraverso eventi, sagre, spettacoli.

La Rocca malatestiana, che sembra nascere dalla collina del Monte Giove, è percorsa da scalinate e vicoli sinuosi. Piazzette e giardini sospesi fra le case basse custodiscono osterie di tendenza, antiche botteghe, enoteche, ristoranti d’autore per i palati più raffinati e boutique di gusto. Il centro storico conserva l’architettura di un borgo medievale fortificato e, perdersi senza meta fra salite e discese, permette di godere appieno di tutti gli affascinanti scorci verso il mare e verso il cielo.

Luoghi di interesse:  la Chiesa Collegiata, la Pieve Romanica, la Rocca Malatestiana, l’Arco in piazza Ganganelli che accoglie il visitatore all’ingresso del centro. La Torre del Campanone, che si erge in cima al Mons Jovis, è maestoso nei suoi 25 metri di altezza e identifica la città fin da lontano. Impossibile poi visitare Santarcangelo senza entrare in una delle duecento grotte scavate nel tufo del monte sul quale il borgo è stato edificato. Ancora non è ben nota l’origine dei suggestivi ipogei, tra loro in parte comunicanti, ma il loro fascino indiscutibile aumenta il pregio del paese.

Fermento culturale. Capitale della poesia dialettale romagnola e delle tradizioni depositate nel tempo grazie, ad esempio, alle famose parole ed opere di Tonino Guerra. Santarcangelo oggi propone, allo stesso tempo, un profilo all’avanguardia, che si esprime anche attraverso la realizzazione del festival “Santarcangelo di Teatri”, grande esempio di arte contemporanea e sperimentazione teatrale. Ai piedi del monte, il parco Clementino raccoglie persone di ogni età con la sua caratteristica fontana in discesa circondata da un curato verde pubblico. Nella cornice dello Sferisterio, alle pendici delle mura della Rocca, sono organizzati soprattutto nel periodo estivo eventi culturali, manifestazioni artistiche e gare sportive di tamburello.

Arte e musei. Anche musei e luoghi di interesse non mancano: Museo di Tonino Guerra, Museo dei Bottoni, MET Museo degli usi e costumi di Romagna, MUSAS Museo storico archeologico,




Tags: ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • La Romagna è il punto di partenza di un viaggio alla scoperta di storie e tradizioni. L’arte e la cultura si mescolano alla bellezza della natura, il mare e i suoi divertimenti divengono luoghi di relax e benessere dove la notte è ormai troppo “piccolina”. Itinerari d’autore alla corte dei grandi signori del passato, percorsi naturalistici in luoghi unici per il loro genere, viaggi tra gusto e sapore nella terra che ha fatto della cucina la sua eccellenza.


  • ROMAGNA.COM HOTEL COLLECTION

  • ARCHIVIO

  • ROMAGNA.COM su FACEBOOK

  • ROMAGNA.COM NEWS